Cianfrusaglie

Rastrello cianfrusaglie lungo Viale del Passato, posto mai dimenticato nel presente della mia mente.

Ho messo su cioce di quand’ero ragazzino spettinando col pettine a dentoni di mio nonno quattro ciuffi di pensieri.

Raccolgo quell’ammasso di foglie figlie di faglie senza più tremore, calamitando a me lamine di sola positività.

Annaspano vecchie spalle messe ormai dietro, che di messe e preghiere hanno circondato le paure con delicato amore.

Un postino ha postato poco fa un suo francobollo: ritrae Viale del Passato pieno d’alberi spogli, fogli di giornale sparsi qua e là a rammentare date storiche che l’hanno accompagnato.

Nel silenzio di uno zio sazio di ricordi, l’ozio della corteccia invecchia l’inverno spostando l’ultimo raggio di sole nel sentiero assonnato e ancora in letargo.

E tutto tace all’interno di un tacito accordo che riunisce case e casette infreddolite dove i condomini attendono impazienti uno spicchio di primavera da mangiare insieme a qualche seme di felicità.

Spruzzi e sprazzi di gocce con pettorine color pioggia fanno a gara sui cornicioni, trascinate dal tifo del vento che perturbato fischia le ultime pelandrone.

Viale del Passato è presente nella mia mente, non mente mai quando imbandisce di verità e bellezza la mia strada…

20171112_133014

Add a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...